Sciolto per mafia il Comune di Amantea

il sindaco aveva rassegnato le dimissioni

Sciolto per 18 mesi dal Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il Consiglio comunale di Amantea (Cosenza) e il contestuale affidamento dell’amministrazione dell’ente a una Commissione di gestione straordinaria.
La decisione è stata adottata a seguito di accertati condizionamenti da parte delle locali organizzazioni criminali.

Nel gennaio scorso il sindaco Mario Pizzino aveva rassegnato le dimissioni a causa degli equilibri precari all’interno della maggioranza.

(fonte lacnews23)

condividi l'articolo

p art 2