Scalea, “Ghost Work”: Gennaro Licursi condannato a due anni

la pena è stata sospesa

Condannato a 2 anni di reclusione, con pena sospesa, l’ex sindaco di Scalea, Gennaro Licursi. Era stato arrestato dalla Guardia di Finanza il 12 dicembre scorso nell’ambito dell’inchiesta “Ghost Work”. Fino ad agosto Licursi era dipendente dell’Asp di Cosenza, in servizio agli uffici di Scalea, gli inquirenti hanno scoperto che, contrariamente a quanto risultava dalle attestazioni ufficiali, era impegnato in faccende strettamente personali. Le ore di lavoro eluse in quattro mesi, l’arco di tempo utilizzato per le indagini, sono state circa 600. Secondo la procura di Paola, che ha coordinato le operazioni, Licursi avrebbe ottenuto la complicità di altre tre persone, attualmente indagate.

condividi l'articolo

p art 2