Scalea Europea: “Ora uniti più che mai. No a speculazioni”

appello alla comunità

Carissimi concittadini, siamo ormai oltre il decimo giorno di doveroso isolamento per debellare questo nemico invisibile che ci sta tormentando da ormai troppo tempo. Con questa lettera aperta vogliamo esortarvi a continuare a mantenere il massimo rigore nel rispetto delle indicazioni che stanno arrivando dal Governo Nazionale, dalla Presidente della Regione Calabria Jole Santelli e dal commissario straordinario, il prefetto Giuseppe Guetta che ringraziamo sentitamente per lo sforzo che sta profondendo nella gestione dell’emergenza e per le parole di conforto che ha rivolto a noi tutti. Allo stesso tempo sentiamo di rivolgere un doveroso ringraziamento in primo luogo a tutte le donne e gli uomini delle forze dell’ordine e a coloro i quali lavorano nell’ambito sanitario. Sono loro in prima linea per garantirci la sicurezza e per richiamarci ai comportamenti con i quali ciascuno di noi può contribuire a ridurre i tempi di ristrettezze che stiamo vivendo. Altro particolare ringraziamento va a quanti lavorano nelle attività che garantiscono beni di prima necessità come alimentari e servizi farmaceutici. Aiutiamo anche queste persone con i comportamenti corretti a svolgere nella massima sicurezza possibile il loro lavoro. Ci rendiamo conto tutti che si tratta di una situazione paradossale, che può incutere timore e ansia per il presente e per il futuro e per questo vi invitiamo a restare prudenti e vigili. Ci rammarica, d’altro canto, assistere e dover sottolineare nostro malgrado, il maldestro e inopportuno tentativo di alcuni nel pubblicizzare ciò che viene fatto per il bene del paese e nelle qualità più disparate. Consideriamo questo atteggiamento irrispettoso nei confronti della popolazione. Chiunque voglia spendersi per la collettività in questo delicato momento dove più che mai è necessario essere uniti, farebbe bene ad evitare di sbandierarlo ai quattro venti con il mero scopo di costruirsi un credito elettorale. Tutto ciò è squallido e deprecabile. Per quanto ci riguarda, nello spirito di collaborazione manifestato in più incontri al commissario Guetta, abbiamo dato disponibilità per essere di supporto all’azione intrapresa da Sua Eccellenza il prefetto, e lo stiamo facendo soprattutto divulgando soltanto notizie ufficiali, ed evitando di lasciare spazio o alimentare a pettegolezzi e polemiche o, ancora peggio, anticipando i contenuti delle ordinanze prima che queste vengano rese pubbliche, al solo scopo di essere “i primi”. In questa situazione siamo tutti “primi”. Primi a soffrire, primi ad essere dispiaciuti per quanto sta accadendo e, soprattutto dobbiamo essere tutti primi a dare serenità i nostri concittadini. “Ciò che fa la mano destra non lo sappia la mano sinistra”, solo così si fa del bene a Scalea ed agli scaleoti. Vi invitiamo pertanto a mantenere la calma e la serenità necessaria che il momento richiede e allo stesso tempo la lucidità per valutare tutti i comportamenti considerando che ad oggi soltanto il commissario prefettizio può esercitare poteri decisionali e lo sta facendo dall’alto della sua esperienza e autorevolezza. In questo momento non abbiamo bisogno di eroi solitari o di presunti tali ma soltanto di riporre la massima fiducia nelle istituzioni, nelle forze dell’ordine e, soprattutto, abbiamo bisogno di rispettare quanto dettato dai decreti governativi nazionali e regionali. Questo brutto periodo passerà presto e ripartiremo insieme anteponendo l’interesse collettivo alle ambizioni personali di chicchessia.

Per l’intera Associazione SCALEA EUROPEA

Il presidente Avv. Giacomo Perrotta

condividi l'articolo

p art 2