Belvedere, in tempi di coronavirus fate la differenziata

L’appello arriva direttamente dagli operatori ecologici, quelli della Calabra Maceri, che ogni giorno permettono ai cittadini di Belvedere di poter vivere degnamente senza spazzatura e senza rifiuti di altro genere in giro. Ma solo che da quando è scoppiata l’emergenza “coronavirus” sembra che ci sia qualcuno che ha “dimenticato” le regole della raccolta differenziata. Ed ecco che vedi che parecchi sacchi non possono essere raccolti perché all’interno contengono rifiuti che non corrispondo al giorno della raccolta. Ieri mattina, ad esempio, una busta con all’interno della carne ormai putrefatta si ritrovava in bella mostra pronta per essere raccolta. Gli operatori sono a disposizione per chiunque volesse avere chiarimenti anche in momenti difficili come questi. La forzata presenza in casa provoca un maggiore consumo di generi alimentari e quindi di rifiuti.

condividi l'articolo

p art 2