Tropea, salme decomposte. Gli indagati non rispondono al Gip - Servizio audio

Si sono avvalse della facoltà di non rispondere alle domande del gip del Tribunale di Vibo Valentia, Marina Russo due delle tre persone arrestate per lo scandalo della distruzione e soppressione di cadaveri e la violazione dei sepolcri all’interno del cimitero di Tropea. Si tratta di Francesco Trecate, custode del cimitero e dipendente comunale e Roberto Contartese, mentre ha risposto alle domande Salvatore Trecate che ha respinto le accuse di distruzione dei cadaveri poi dati alle fiamme. Sul fronte politico, intanto, l’assessore ai Servizi cimiteriali del Comune di Tropea, Erminia Graziano promette un’indagine interna su tutte le estumulazioni avvenute negli ultimi anni nel cimitero.

Noi ne abbiamo parlato con la giornalista Francesca Lagatta (LaCnews24 e Fanpage) che si è recata sul posto

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail