Tortora, pusher in piena attività beccato dai carabinieri. Obbligo di presentazione alla P.G.

A Tortora, i militari della Stazione Carabinieri di Praia a Mare hanno tratto in arresto, per spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, E.A. un pregiudicato, classe ’83, originario di Orsomarso. I fatti, incardinati in un organica azione di contrasto allo spaccio ed al consumo di droga nel territorio dell’alto tirreno cosentino posta in essere dal Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, risalgono alle ore 23:00 circa di ieri quando i militari sono stati insospettiti da un’autovettura che, nonostante le misure urgenti in atto connesse all'emergenza epidemiologica da covid-19, percorreva le strade di Tortora. I militari quindi, senza farsi notare, hanno seguito il veicolo che, dopo alcuni minuti, ha effettuato una sosta in una delle vie centrali della zona marina. Quindi il conducente del veicolo, seduto in macchina ed attraverso il finestrino, dialogava con un ragazzo al quale probabilmente aveva dato un appuntamento.

A quel punto i Carabinieri si sono nascosti tra le altre autovetture in sosta per scrutare le movenze dei due giovani sino a quando, con movimenti fulminei, il conducente del veicolo ha consegnato un involucro di piccole dimensioni al giovane appiedato ricevendo in cambio, da quest’ultimo, alcune banconote. Profilatosi l più classico degli scenari dello spaccio di droga, i Carabinieri di Praia a Mare decidono di intervenire tempestivamente fermando i due giovani coinvolti nella potenziale condotta delittuosa. Le perquisizioni personali operate sui due giovani hanno avvalorato la tesi investigativa, non lasciando alcun dubbio interpretativo su quanto visto dai militari. Infatti, il pusher è stato trovato con addosso solo denaro contante pari a 50 euro, conquibus ricevuto per la cessione della droga, l’acquirente, dal suo canto, deteneva la dose da mezzo grammo di cocaina ricevuta qualche istante prima dal suo pusher.

Informata la Procura della Repubblica di Paola, il 37enne è stato dichiarato in stato di arresto. Nel corso dell’udienza per rito direttissimo, tenutasi in data odierna presso il Tribunale di Paola, l’arresto è stato convalidato ed è stata disposta la misura cautelare personale dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail