Cetraro, manca l’acqua all’ospedale. Ma il commissario La Regina, in visita, lo sapeva?

Nel giorno in cui il commissario dell’Asp cosentina, La Regina, arriva in riva al Tirreno per discutere del futuro del plesso ospedaliero, l’erogazione dell’acqua viene interrotta per eseguire alcuni lavori che riguardano la rete idrica. Solo che di questi lavori, sembra che nessuno ne fosse a conoscenza, dalla direzione sanitaria agli uffici pubblici comunali. Sarebbe interessante sapere se i più titolati dr. Cordasco, direttore sanitario f.f., il dirigente dell’ufficio tecnico ing. Capristo e la direttrice del distretto, dott.ssa Riccetti, fossero a conoscenza del grave deficit.

Si insomma nella forma più classica “alla calabrese”, il “chissenefrega” del lavoro dei medici, operatori sanitari e soprattutto dello stato dei malati ha avuto ancora una volta la meglio. La struttura è rimasta senza acqua tutto il pomeriggio di ieri e la notte appena trascorsa. Con grande rabbia di chi ha dovuto sopperire ad una mancanza dettata dalla incapacità di organizzare simili interventi.

Si, insomma, macchinari fermi e tanta pazienza, nell’attesa che i serbatoi entrassero in funzione. Eppure il commissario La Regina ieri ha parlato del rilancio dell’ospedale, secondo almeno quanto hanno detto il sindaco Cennamo e il consigliere regionale Aieta.

Si è discusso di Punto Nascita e terapia semi intensiva. Oggi dovrebbero arrivare nuove apparecchiature tecnologiche e letti. Dovrebbero, appunto. 

Antonello Troya

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail