Elezioni regionali. Amalia Bruni sullo Ionio: ‘La Regione di Spirlì assente’

“Tanto entusiasmo e partecipazione ci fanno ben sperare. Il futuro della Calabria è anche in questi borghi meravigliosi”. Lo ha detto Amalia Bruni, candidata del Centrosinistra alla presidenza della Regione, in tour nella provincia di Cosenza per incontrare cittadini e amministratori dei paesi dell’Alto Jonio tra i quali Villapiana, Cerchiara, San Lorenzo Bellizzi, Canna, Alessandria del Carretto e Roseto Capo Spulico. “É stata l’occasione – ha spiegato – per fare il punto della situazione sui problemi di tutto il comprensorio, dai rifiuti, alla sanità, alla mancanza di servizi, a come utilizzare i fondi del Pnrr. Tante le proposte di amministratori e cittadini con un comune denominatore, l’assoluta assenza della Regione di Spirlì per le esigenze di queste comunità, per incapacità, indolenza, indifferenza e nessuna conoscenza dei problemi. Un’idea a cui penso da molto tempo, invece, è come “utilizzare” la bellezza di questi borghi, la straordinarietà dei prodotti di queste terre, e la particolare sensibilità dell’accoglienza della gente di questi luoghi. Una riflessione che ho fatto a lungo. Abbiamo i borghi più belli d’Italia, uno straordinario patrimonio di bellezze culturali, storiche, una varietà di prodotti agroalimentari unici e un paesaggio mozzafiato che tutto il mondo ci invidia”.

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail