Presunto caso di Covid a Scalea. L’Asp conferma: “Il giovane è stato qui”

La notizia è stata confermata dal distretto territoriale dell’Asp di Scalea. È stata registrata la presenza di un giovane di circa 20 anni, di Napoli, che nella sua fugace apparizione nella città di Scalea (una sola notte), ha presentato sintomi che potrebbero (ripetiamo potrebbero) fare riferimento ad una infezione da covid. Stati febbrili che poi sono stati confermati all’ospedale Cotugno di Napoli dove il giovane è andato a farsi ricoverare per l’aggravarsi del suo stato di salute.

Avvalorata la tesi di quanto riportato dal “Mattino” nella sua edizione on line, (ripresa poi da questa testata) che parlava di “un ventenne di ritorno da Scalea e che era stata avvista la Asl competente”. E infatti il dipartimento di prevenzione è stato immediatamente attivato (al contrario di come riportano alcuni siti di informazione) a partire dall’albergo dove il giovane ha soggiornato solo per una notte sino alla mappatura completa dei suoi spostamenti. Si attende, ad ogni modo, l’esito del tampone, per fugare ogni dubbio e preoccupazione.

Antonello Troya