Serra d’Aiello, concessioni cimiteriali. Il Tar dà torto all’ex sindaco

Il TAR Calabria – Catanzaro, sez. II (Presidente Iannini, Estensore Goggiamani), con sentenza n. 1407/2020, depositata il 31 luglio 2020, accogliendo integralmente le tesi difensive dell’Avv. Oreste Morcavallo, nell’interesse del Comune di Serra d’Aiello ha rigettato il ricorso proposto dall’ex Sindaco Giovanna Caruso, condannandola alle spese di lite ed ordinando la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica. I Fatti. Con ricorso proposto innanzi al TAR Calabria l’ex Sindaco impugnava gli atti con cui il Comune di Serra d’Aiello aveva dichiarato la nullità della voltura della concessione cimiteriale in suo favore. Avverso detto ricorso si costituiva il Comune, difeso dall’Avv. Oreste Morcavallo sostenendo l’infondatezza del ricorso e richiedendo la condanna alle spese di lite. Il TAR respingeva definitivamente il ricorso, accogliendo le tesi del Comune e del suo difensore, riconoscendo la piena legittimità degli atti adottati dall’amministrazione attuale che dichiarava la nullità degli atti di concessione cimiteriale in quanto adottati in violazione del regolamento comunale e condannava la ricorrente alle spese di lite, disponendo contestualmente la trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica.