Avrà inizio il 10 marzo prossimo l'udienza preliminare a carico di sei medici in servizio nell'azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro per i quali la Procura della Repubblica ha chiesto il rinvio a giudizio. Si tratta di Fulvio Zullo, direttore fino al 2017 del Dipartimento universitario di Ostetricia e Ginecologia e consulente ginecologo/oncologo fino a tutto il 2019; Roberto Noia, dirigente di primo livello nel reparto di Ostetricia e Ginecologia; Andrea Gregorio Cosco, Menotti Pullano e Saverio Miceli, medici specialisti in Ostetricia e Ginecologia, e Roberto Venturella, responsabile del centro di Procreazione medicalmente assistita.

Diminuiscono i casi positivi (270, ieri erano 409), a fronte però di un minore numero di tamponi eseguiti (1.518) in Calabria. Cinque i decessi che portano il totale delle vittime dall'inizio della pandemia a 519

La Procura della Repubblica di Cosenza ha aperto un'inchiesta sulla morte di un giovane, G.M.B. di 28 anni, avvenuta ieri nella residenza psichiatrica sociosanitaria "Villa degli Oleandri" di Mendicino.

Il giovane era ristretto nella casa di cura, in regime di libertà vigilata, dopo il suo coinvolgimento nell'inchiesta 'Ricettopoli' del settembre 2019, che portò alla scoperta un sistema che avrebbe consentito ad alcuni tossicodipendenti di rifornirsi nelle farmacie di un medicinale contenente "ossicodone", poi spacciato nel mercato illegale come valido sostituto dell'eroina. 

 "Sebbene siano tanti anni che lavoro in sanità, accolgo questa sfida con emozione perché arriva in un momento particolare della mia maturazione professionale e sono convinto di poter dare un contributo e nello stesso tempo verificare da subito le potenzialità interne di questa azienda per metterle a sistema". Lo ha detto Vincenzo Carlo La Regina, neo commissario dell'Azienda provinciale di Cosenza, insediatosi ieri mattina alla guida dell'azienda.

 

 

 

Si tratta di 11 anziani e un operatore sanitario. La scoperta il 1 gennaio, quando un operatore ha effettuato il tampone risultando positivo. Immediatamente la direzione sanitaria guidata da Pasquale Petrucci,  ha attivato i protocolli di quarantena. Sono infatti trenta gli ospiti della casa di riposo. Il tampone ha confermato il picco ma per fortuna, al momento sono tutti asintomatici. È stata creata una zona Covid all’Interno della struttura.

An.tr.

Nuovi contagi sostanzialmente stabili in Calabria con 409 positività contro le 423 di ieri ed un numero stabile di tamponi effettuati. Cinque le vittime nelle ultime 24 ore, con il totale che arriva a 514. 

Multe per 4.800 euro complessivi ed un locale chiuso per 5 giorni: è il risultato dei controlli effettuati dai carabinieri nel reggino per prevenire e reprimere comportamenti che violano la normativa anti covid. Nel corso dei controlli svolti a Cinquefrondi, i militari hanno constatato la presenza di diverse persone all'interno del locale, intente a consumare bevande e alimenti oltre il normale orario di apertura. Per questo motivo tutti gli avventori sono stati multati mentre al titolare dell'attività, oltre alla sanzione di 400 euro, è stata contestata la sanzione accessoria della chiusura per cinque giorni.

«Mio marito è una vittima del lavoro. La sua è stata una morte bianca». Con la voce rotta dall’emozione, ma con grande dignità, Simona Loizzo ha raccontato il decesso del marito, Lucio Marrocco, ieri sera in diretta tv a Non è l’Arena, la trasmissione de La 7 condotta da Massimo Giletti. Dirigente medico dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza, in prima linea per garantire la sicurezza dei reparti durante la pandemia e coordinatore delle operazioni di vaccinazione contro il Covid, Lucio Marrocco la sera del 7 gennaio si è gettato nel vuoto dal balcone di casa. Aveva 56 anni.

 

Il soccorso alpino nazionale in visita a Belvedere Marittimo. All’incontro con il sindaco Vincenzo Cascini erano presenti il capo stazione Speleo, Luigi Manna, Fabio Riente e Sara Crivella.

La sezione Speleo collabora già con diversi enti sovracomunali quali la sovrintendenza: di solito sono chiamati per rilevare cavità artificiali tipo condotte acque e cunicoli. Durante l’incontro si è discusso anche della possibilità di sondare se esiste la possibilità di intervenire nelle zone sotterranee del castello e scoprire se risponde al vero la presenza del cunicolo che va dal castello alla Torre di Paolo Emilio.

Il soccorso alpino è specializzato nelle emergenze, tipo frane e alluvioni, e sopralluoghi di valutazione pericolo ambientale.

 

Non si ferma l’ondata di positivi al Covid 19 a Praia a Mare. I dati di oggi dell’Asp danno Praia a Mare con nove positivi. Ciò alla luce della nuova ondata prevista dopo le feste di Natale. Contagiati probabilmente, anche dal focolaio accesosi presso l’ospedale civile. Ma non è solo Praia a soffrire: nell’elenco ci sono anche Tortora con 3 positivi, Verbicaro due, Diamante, Paola, Belvedere, Santa Maria del cedro e Maierà con un positivo.

An.tr.

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail