Belvedere aggressione al dr. D’Amante. Nuova udienza al processo

Una storia che vede protagonista un medico dell’Asp, Raffaele D’amante e il padre di un bambino affetto da autismo. Il genitore si era convinto che una dose di vaccino somministrata dal dottore al proprio figlioletto, fosse stata la causa dell'insorgenza di una patologia autistica. Da qui l’aggressione al medico. Poi la denuncia e il processo. Si è tornato in aula per approfondire gli argomenti legati all'aggressione del medico, difeso dall'avvocato Francesco Liserre. Sul banco degli imputati il padre del bambino al quale nel 2015 venne iniettato il vaccino. Dall’atra D’Amante e il suo legale. Nel corso dell’udienza sono stati ripercorsi i momenti della brutale aggressione a D’Amante ed è stata registrata la versione della moglie.

An.tr.

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail