Fuscaldo, coltivava canapa indiana. Un arresto per droga

 

I Carabinieri della Compagnia di Paola stanno continuando ad imprimere impulso alle attività di repressione delle condotte rientranti nel Testo Unico sugli Stupefacenti. I militari hanno arrestato un 32enne, dimorante nell’area rurale di Fuscaldo. I militari della Stazione di Fuscaldo hanno tratto in arresto un 32enne, noto alle Forze dell’Ordine, dimorante nell’area rurale di Fuscaldo. L’uomo è accusato di coltivazione illegale di canapa indica e detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Approfondite operazioni di perquisizione personale e locale, condotte nell’abitazione in uso al 32enne, hanno consentito di portare alla luce una piccola serra costituita da telo in plastica, munita di lampade riscaldanti per favorire la crescita delle piante di canapa indica e di un modesto assortimento di sostanza stupefacente. Rinvenuti e sottoposti a sequestro nr.3 piante di canapa indica di altezza tra i 30 e 50 cm.; un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo marijuana, per un peso complessivo di grammi 30 circa; n.4 panetti di hashish del peso grammi 425 circa; 6 grammi di semi di canapa indiana; n.1 bilancino di precisione, funzionante; materiale destinato al confezionamento della sostanza stupefacente.

Le analisi condotte dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti dell’Arma dei Carabinieri hanno permesso di accertare che dal quantitativo di sostanza stupefacente sequestrata, sulla base del principio attivo contenuto nello stesso, avrebbero potuto essere ricavate circa 5021 dosi da destinare alla vendita al dettaglio.

L’uomo, terminate le formalità di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Paola, è stato tradotto in regime di arresti domiciliari presso il suo domicilio ed a seguito del giudizio di convalida il 32enne è stato nuovamente accompagnato agli arresti domiciliari.

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail