I porti di Paola e Diamante nel fondo per lo sviluppo

I porti di Paola e Diamante sono entrati tra i progetti strategici dell’Fsc (Fondo per lo sviluppo e la coesione, ndr), ora è ufficiale con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale». Lo ha annunciato in una diretta Facebook l’assessore regionale al Turismo e alle Attività produttive Fausto Orsomarso. «Avevamo scelto di puntare su opere strategiche fondamentali per attrarre nuovi flussi turistici offrendo maggiori servizi – dice Orsomarso – anziché disperdere in mille rivoli finanziamenti che, in passato, non hanno mai lasciato traccia».

Due tra i progetti più significativi dal punto di vista economico riguardano proprio il porto turistico di Paola (per il quale sono stanziati più di 20 milioni di euro) e i «lavori di ristrutturazione e completamento del molo ricovero natanti da diporto del Comune di Diamante», per il quale la cifra sfiora i 6 milioni di euro.

Tra i finanziamenti figurano, tra gli altri, interventi per la difesa costiera e la ricostruzione del litorale a Cetraro, nell’area del porto, e Sangineto (1,2 milioni); lavori di messa in sicurezza del centro storico e della rupe di Tropea (5,8 milioni) e la realizzazione del sistema di collegamento tra Catanzaro città e Germaneto (10 milioni).

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail