Premiazioni e grande cinema a Diamante con il 'Mediterraneo festival corto'

Quarta serata del Mediterraneo Festival Corto XI • Ultimo giorno di premiazione e grande Cinema.

Miglior Film d'Animazione al corto "La Grande Onda" di Francesco Tortorella, un corto animato sulla vita di Gennaro Musella, ingegnere che ha avuto il coraggio di dire no alla 'ndrangheta. A consegnarlo l'attrice e cittadina onoraria di Diamante Annalisa Insardà. Sponsorizzato da Gelateria "Cuore Matto".

Miglior Colonna Sonora al corto "Believe in you" per la regia di Emilio Mercanti.

Dialogando con il conduttore dell'ultima serata, come di consueto affidata al giornalista Pippo Gallelli, l'attore Emanuele Vezzoli presenta il videoclip del suo viaggio itinerante da Roma a Palermo in bicicletta con il figlio Orlando, alla riscoperta del rapporto padre-figlio: "Ciak si gira su due ruote".

Miglior Fotografia al corto "Intolerance" di Giuliano Giacomelli e Lorenzo Giovenga, un corto fantascientifico girato in bianco e nero che porta i temi sociali sullo schermo. A premiarlo il regista cinematografico, televisivo e teatrale Carlo Cotti con una tela realizzata dalla pittrice Angiolina Marchese.

Miglior videoclip a "Birthmark: Breadcrumbs" di Jan Hielhard. A premiarlo Francesco Idà direttore artistico di Radio Digiesse che da sempre consegna questo premio e segue in diretta radio le serate finali.

Il premio per la Miglior Interpretazione è andato all'attrice Cecilia Dazzi per il ruolo dell'educatrice Sara che aiuta il diciassettenne Matteo, ad uscire dall'Hikikomori nel corto "Ho tutto il tempo che vuoi" di Francesco Falaschi. A consegnare 'idealmente' il premio l'attore Emanuele Vezzoli con un quadro di Domenico Cialone.

Il premio per il Miglior Film va al corto "Sola in Discesa" di Claudia Di Lascia e Michele Bizzi. Un film sull'importanza di diffondere l'educazione di genere fin da bambine e bambini. A consegnare il premio la Presidente di Giuria Isabel Russinova.

In chiusura la proiezione del Pilot di "Catene" per la produzione del calabrese Ermanno Reda già produttore di "The Keepers" girato al Castello Svevo di Cosenza.

Grazie a tutte e tutti voi che avete seguito le quattro serate di Mediterraneo Festival Corto con straordinaria passione e grazie per il supporto e l'affetto che annualmente ci dimostrate.

 

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail