Belvedere, il fondale marino di Capo Tirone e il monte La Caccia tra i siti di importanza comunitaria

Con decisione del 16 febbraio scorso, la Commissione Europea ha confermato il Monte La Caccia e i Fondali di Capo Tirone di Belvedere Marittimo tra i siti di importanza comunitaria per la regione biogeografica mediterranea. Riconoscimento prestigioso per lo sviluppo turistico del nostro comune che apre la strada per un intervento organico di tutela e valorizzazione delle bellezze naturali e paesaggistiche. 

l sito è rappresentato da un tratto di fondale marino,  situato a breve distanza dalla costa, in corrispondenza del territorio del Comune di Belvedere  Marittimo (CS), con un’estensione complessiva di circa 101 ha.
I fondali di questo tratto marino presentano una discreta zona di piattaforma continentale, se si considerano le generali caratteristiche battimetriche dell’area tirrenica costiera calabrese, con la presenza di rocce arenarie grossolane, intercalate da strati di sabbie e argille. Il tratto costiero relativo alla sub unità fisiografica in cui ricadela ZSC Capo Tirone-Capo Bonifati, è caratterizzato da una spiaggia sabbiosa-ciottolosa, in arretramento, con un trasporto sedimentario verso Sud.
L’area, di notevole pregio ambientale e paesaggistico, è intensamente urbanizzata e, soprattutto durante il periodo estivo, è soggetta a notevoli attività turistico-balneari, grazie anche alla presenza di un porticciolo a Belvedere Marittimo.

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail