Cosenza torna ad essere governata dal centrosinistra. Franz Caruso, candidato del centrosinistra, al ballottaggio ha ottenuto, secondo i dati del Viminale, il 57,59% dei consensi, contro lo sfidante omonimo di centrodestra Francesco Caruso che ha ottenuto il 42,41%. 

"Sono emozionato e felicissimo, grazie a tutti. Grazie alla città". Lo ha detto Franz Caruso, socialista, commentando la sua elezione a sindaco di Cosenza per il centrosinistra al suo arrivo nella segreteria cittadina dove lo aspettavano sostenitori, consiglieri eletti, amici e familiari. "Questa vittoria - ha aggiunto - è frutto di un'impostazione politica e abbiamo dimostrato che il centrosinistra unito vince. Il risultato più grande l'ha dimostrato la città, perché è evidente che è libera e autonoma rispetto al potere centrale".

“Non posso esimermi dal complimentarmi con il circolo di Forza Italia, che a meno di un anno dalla sua ricostituzione fa registrare un considerevole risultato”. A dichiararlo è il commissario Cittadino Eugenio Aceto, che lo porta al secondo miglior risultato nella Città con oltre il 14%, raddoppiando il risultato delle scorse Regionali, “a dimostrazione – ha detto ancora - che la lungimiranza del partito di Forza Italia di investire su un gruppo coeso, che quotidianamente registra una crescita di adesioni, ha portato i suoi frutti, anche la presenza in seno al consiglio comunale dei nostri componenti, con deleghe di riguardo, conferma che il lavoro giornaliero volto esclusivamente al bene della Città di Cetraro, sia il collante per fare emergere le politiche territoriali da sempre condotte dal nostro partito.

Siamo sempre inclusivi con chi mette da parte i personalismi a favore della squadra, solo così si può ottenere una crescita costante. Sono certo che nel breve periodo sarà necessario sciogliere il commissariamento a favore di una guida locale, matura e preparata, per poter condurre il gruppo verso i futuri traguardi amministrativi”.

 

 

 

Da loro non te lo aspetti. Tre figure che nel bene o nel male hanno segnato un territorio che ora si ritrova senza un suo rappresentante. Rei di aver commesso errori solo per… appunto, per che cosa?

Giuseppe Aieta non è certamente nato ieri in politica. Svezzato nel Partito socialista alla Craxi si è ritrovato a dover mettere la parola fine nel Partito Democratico. Eppure sapeva benissimo che le ideologie vanno a farsi benedire in una competizione elettorale, dove sai già di perdere. Il grosso pacchetto di voti Aieta se lo sarebbe portato appresso anche se avesse scelto di entrare in una lista collegata al presidente. E con queste preferenze sarebbe scattato il quorum. Eccome. E un ipotetico sostegno al centrodestra? Certo, possibile. Elezione certa e sicura.

Graziano Di Natale paga anch’egli lo scotto di voler a tutti i costo entrare in lista con il Pd. La candidatura sviava però anche verso il centrodestra. Per lui, cavallo di razza senza compromessi, un posto libero sarebbe uscito. Anzi (e ora possiamo dirlo) era già pronto. Ha pagato lo scotto di un pensiero politico che ora non c’è più. E il suocero che fine ha fatto? Da Mario Pirillo ci saremmo aspettati una posizione politica più consona alla vittoria. Il vecchio leone della politica calabrese sapeva benissimo che il centrosinistra avrebbe dato forfait. Sarebbe bastata una telefonata.

Ugo Vetere, invece, avrebbe voluto (e dovuto) essere il capolista (e avrebbe dovuto insistere di più) di una collegata al presidente. Una più credibile e forte. I suoi 4 mila voti e passa gli avrebbero permesso di sedere in Consiglio regionale. Errori madornali di persone che masticano politica e la digeriscono. E anche bene. Peccato.

Antonello Troya

È doveroso da parte mia un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno aderito e creduto nella coalizione della dott.ssa Amalia Bruni.

In particolare, coloro che hanno con convinzione votato il partito democratico, che a Belvedere Marittimo è sempre più una bella e solida realtà.

In qualità di Segretario del locale Circolo PD, faccio i migliori auguri.

Ai nostri eletti in Consiglio regionale, Nicola Irto, Ernesto Alecci, Franco Iacucci, Domenico Bevacqua e Raffaele Mammoliti, porgo, anche, un ringraziamento a tutti i candidati, in particolare agli uscenti della nostra circoscrizione, Graziano Di Natale e Giuseppe Aieta.

Solo utilizzando le migliori energie questo partito potrà crescere ancora ed essere sulle questioni che hanno da sempre segnato pesantemente la nostra terra, temi fondamentali lavoro e sanità.

Dobbiamo tornare sul campo ed essere presenti nella società civile con più forza, convinzione e incisività. Dunque, serve fare di più, serve maggiore fiducia, serve che venga attenuato il disagio sociale, per cui chi avrà la responsabilità di governare dovrà farsi carico di scelte importanti.

In questo la nostra rappresentanza dovrà vigilare e contestare l’operato del governo regionale, ma anche suggerire e proporre.

Dopo queste elezioni si avvierà il dibattito per la successiva campagna elettorale per le amministrative, discussione che dovrà essere affrontata con consapevolezza, con maturità e con lo spirito di rinnovamento che necessitano al nostro paese.

Noi ci saremo senza prevaricazioni di alcun genere e senza atteggiamenti di posizioni precostituite, daremo il nostro contributo al fine di creare una nuova, capace ed efficiente compagine amministrativa, che dovrà essere in grado di affrontare in particolare i disagi di un comune in dissesto e in evidente abbandono.

 

IL SEGRETARIO

DEL CIRCOLO PD BELVEDERE MARITTIMO

Ugo Massimilla

 

È il momento dei ringraziamenti dopo l'entusiasmante e faticosa campagna elettorale che si è appena conclusa. Ringrazio i 1950 elettori che hanno creduto in me e che mi hanno dato l'onore di raggiungere questo straordinario risultato.

Ringrazio i miei compagni di squadra della lista Coraggio Italia per aver condiviso e contribuito tutti insieme alla straordinaria vittoria di Roberto Occhiuto a governatore della Ragione Calabria. A cui rivolgo miei più affettuosi auguri. Conosco le sue indubbie capacità e competenze e sono sicura che lavorerà per il bene comune della nostra Calabria.

Auguri anche ai nuovi Consiglieri di maggioranza e minoranza perché sapranno mettere in campo le migliori risorse e capacità per restituire ai calabresi l’orgoglio di appartenere ad una terra meravigliosa.

Buon lavoro a tutti. 

Maria Rachele Filicetti candidata con Coraggio Italia

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail