Si svolgeranno a metà giugno le elezioni amministrative che coinvolgeranno quasi mille comuni italiani. Il Consiglio dei ministri ha infatti indicato le date delle elezioni amministrative che si sostanzieranno in un election day: il 12 giugno per il primo turno e i referendum, il 26 giugno per il turno di ballottaggio, ove previsto. L’indiscrezione – manca ancora l’ufficialità – arriva da un cinguettio su twitter di Stefano Ceccanti (Pd) e lo confermano fonti ministeriali.

L’indicazione ufficiale da parte del ministro degli Interni, Luciana Lamorgese, non tarderà comunque ad arrivare, visto che le date, attese in molti comuni, già alle prese con la definizioni di alleanze e liste, devono essere formalizzate almeno due mesi prima lo svolgimento della competizione elettorale per permettere il corretto svolgimento di tutte le operazioni.

C’è anche Raffaela Sansoni, già candidata a sindaco di Belvedere, nel coordinamento regionale di Italia Viva. L’incarico nella giornata di ieri per volontà del neo coordinatore regionale, Ernesto Magorno. "Italia Viva – ha detto Magorno - si riorganizza e continua il lavoro di crescita in Calabria con la creazione di un coordinamento regionale che lavorerà per i prossimi decisivi mesi".

Questi i nomi

Coordinatore regionale: sen. Ernesto Magorno

Responsabile organizzazione generale del partito: Gianmarco Oliveri, già Coordinatore provinciale di Reggio Calabria, dottore specializzato in marketing e comunicazione

Responsabile Comunicazione: Antonio Modaffari, comunicatore e scrittore

Responsabile del Tesseramento: Roberto Rizzuto, store manager

Responsabile Istituzioni e Enti locali: on. Brunello Censore, già Deputato della Repubblica

Responsabile Impresa, Artigianato e Commercio: Francesco Viapiana, imprenditore

Responsabile Formazione: Francesca Chirico, Amministratore ISMED Group - Organismo di mediazione civile e commerciale

Responsabile Terzo settore, economia sociale e disabilità: Mariella Calogero, docente di Storia e filosofia

Responsabile Giovani: Maria Surace, dottoressa in lettere classiche e specializzanda in Filologia classica presso l’Università di Messina

Responsabile Infrastrutture, mobilità e logistica: Antonio Demasi, ingegnere

Responsabile Istruzione e Cultura: Carlo Cassano, Assessore alla Pubblica Istruzione, Responsabile Patrimonio ed Attività Produttive del Comune di Isola Capo Rizzuto

Responsabile Turismo e Salute: Raffaela Sansoni, già Consigliere comunale di Belvedere Marittimo

Responsabile Immigrazione e società inclusive: Naima Douraibi, Laureata economia e commercio. Si occupa di consulenza aziendale e imprese

Responsabile Fisco e Politiche di Bilancio: Antonino Costantino, commercialista

Responsabile Sanità: Giuseppe Varacalli, consigliere comunale di Gerace e presidente di Federsanità Anci Calabria

Responsabile Giustizia: Anna Marziano, avvocato

Responsabile Mezzogiorno: Caterina D'Urso, docente e avvocato

Fanno parte del Coordinamento Regionale anche tutti i coordinatori provinciali.

 

Il ‘Distretto Tirreno Cosentino - Riviera dei Cedri’ è tra i 23 distretti che la Regione Calabria ha ritenuto ammissibili al riconoscimento. Il progetto, presentato dal Comune di Scalea, quale soggetto capofila, è nato dal confronto diretto con tutte le parti attive del territorio, gli enti pubblici, ben 22 comuni che hanno aderito, i privati e il mondo dell’Associazionismo. Inoltre, il dipartimento Discag dell’Unical, gli istituti scolastici, l'Unpli e numerose aziende del territorio.

La crescita dei territori, in maniera sostenibile e innovativa, sono i pilastri su cui si fonda la strategia distrettuale che, in un’ottica di valorizzazione, mira ad “influenzare” l’intero territorio, lavorando su una sua rinnovata fruibilità qualitativa e sulla promozione delle risorse locali, produttive, turistiche e culturali con l’obiettivo di attribuire una rinnovata competitività e riconoscibilità dell’intero territorio, all’interno e soprattutto all’esterno dei proprio confini.

Soddisfazione è stata espressa dalla vicesindaca del comune di Scalea, Annalisa Alfano, responsabile del progetto. “Dopo aver lavorato con entusiasmo e collaborazione per la presentazione del progetto – ha affermato - un altro importante passo è stato compiuto, ottenendo l'idoneità al riconoscimento del nostro Distretto del Cibo. Non era scontato riuscire a presentare un progetto valido con tutte le caratteristiche necessarie per valorizzare, al meglio, il nostro territorio – ha continuato Alfano - ma l'entusiasmo, la passione e la leale e coinvolgente collaborazione tra tutti i partner, ha fatto sì che si arrivasse dritti all'obiettivo preposto.

Nel redigere il progetto – ha spiegato la vicesindaca - la condivisone è stato l’elemento che ha caratterizzato l’idea del nostro distretto del cibo. Ogni singolo partner, ha contribuito al piano di Distretto, condividendo, sin da subito, obiettivi e finalità. Ed è in quest’ottica che bisogna continuare – ha detto Annalisa Alfano - per consentire a tutti i partner, sia costituendi che nuovi, la massima partecipazione alle decisioni e alla realizzazione di tutte le azioni e le attività, inerenti la programmazione e la progettualità del distretto. Ecco perché – ha commentato Alfano - è necessario mettersi subito in moto per predisporre tutte le strategie organizzative e assolvere agli impegni burocratico- amministrativi per formalizzare l’avvenuto riconoscimento”.

La vicesindaca, infine, ha ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile l’ideazione del ‘Distretto del Tirreno’. “Quale promotrice del progetto – ha asserito - dopo questa prima soddisfazione, sono maggiormente motivata a fare da traino a tutto il partenariato che ringrazio per la stima e la fiducia in me risposte.

Un doveroso e sentito ringraziamento va all'assessore regionale all’agricoltura,Gianluca Gallo, per aver intuito quanto fosse importante e necessaria nella nostra regione la costituzione dei Distretti del Cibo quali strumenti strategici di valorizzazione territoriale, volti a garantire identità e dignità alle filiere agroalimentari e del turismo di qualità”.

Ora, bisogna soltanto attendere che la Regione, trascorso il periodo concesso per la presentazione di eventuali ricorsi, proceda al formale riconoscimento dei Distretti del cibo, mediante una specifica delibera di Giunta regionale, su proposta dell’assessorato all’Agricoltura. Il tutto, al fine di poter effettuare l’iscrizione dei Distretti così ufficialmente riconosciuti nel Registro nazionale, tenuto presso il Mipaaf.

Rosaria Succurro, sindaco di San Giovanni in Fiore, di Forza Italia, è stata eletta presidente della Provincia di Cosenza. Prima donna alla guida dell'ente, ha ottenuto il 42,25%, pari a 34.073 voti ponderati Al secondo posto Ferdinando Nociti, del centrosinistra, presidente facente funzioni della Provincia dopo l'elezione di Franco Iacucci a consigliere regionale della Calabria. Nociti, sindaco di Spezzano Albanese, ha riportato il 38,30%, corrispondenti a 30.885 voti ponderati. Terzo Flavio Stasi, primo cittadino di Corigliano Rossano, anch'egli di area centrosinistra, con il 19.46%, pari a 15.691 voti ponderati. Le schede bianche sono state 539 e le nulle 559.
    "E' grande la mia emozione - ha detto Rosaria Succurro - per essere il primo presidente donna della Provincia di Cosenza, che abbraccia un territorio tra i più vasti del Paese. Lavorerò da presidente dell'ente intermedio facendo da collante tra i Comuni e la Regione, con un rapporto costante con i 150 sindaci della provincia. M'impegnerò in primo luogo per restituire alla Provincia di Cosenza la centralità politica e istituzionale che merita"

E’ stato inoltrato al ministero dello sviluppo economico il progetto pilota volto allo sviluppo del tessuto imprenditoriale del territorio. La notizia è del presidente del patto territoriale Ugo Vetere. Hanno avanzato istanza il comune di santa Maria del Cedro, il comune di Aieta, il comune di Grisolia, il comune di Maierà, il comune di Orsomarso, il comune di Papasidero, il comune di Praia a Mare ,il comune di San Nicola Arcella, il comune di Santa Domenica Talao, il comune di Scalea, il comune di Tortora e il comune di Verbicaro. 

Tutti i progetti sono tesi a migliorare, ammodernare e a sviluppare i territori, valorizzare le risorse naturali culturali del turismo sostenibile.

Il comune di Praia ha avanzato un progetto denominato hub delle conoscenze e del paesaggio oltre che la realizzazione di un acquario virtuale. 

Il comune di San Nicola Arcella ha avanzato un progetto tendente alla riqualificazione e valorizzazione dei water front di localita’ Marinella e Fiuzzi. 

Santa Domenica Talao la riqualificazione di spazi pubblici e privati nel centro storico.

Il comune di Scalea ha avanzato un progetto relativo alla riqualificazione e valorizzazione delle aree a servizio dei stabilimenti balneari oltre che alla rifunzionalizzazione del vecchio municipio.

Il comune di Tortora ha avanzato un progetto relativo alla riqualificazione di piazza stella maris.

Il comune di Papasidero un progetto teso alla valorizzazione dei percorsi turistici ecosostenibili.

il comune di Orsomarso un progetto teso alla valorizzazione delle aree urbane.

Il comune di Maierà riqualificazione delle infrastrutture al servizio della costa. 

il comune di Grisolia la riqualificazione delle aree al servizio degli stabilimenti balneari. 

il comune di Aieta un progetto teso alla riqualificazione degli spazi pubblici e d opere di mobilità interna. 

Il comune di Santa Maria del Cedro riqualificazione di via degli ulivi ,via del mare e delle aree al servizio degli stabilimenti balneari. 

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail