Provinciali, affermazione della lista 'Cosenza Azzurra'

Sono cinque i candidati della lista Cosenza Azzurra eletti nel consiglio provinciale di Cosenza. Un’affermazione che attesta il lavoro capillare e incisivo che sta svolgendo il centro destra. Per il tirreno cosentino risalta la figura di Gabriella Luciani, già assessore alle attività produttive del comune di Cetraro, oggi consigliera d’opposizione e presidente del Flag “La Perla del Tirreno”.

Con la sua affermazione Forza Italia si arricchisce di nuove presenze, che sicuramente incideranno ancora di più sui territori e con la nomina di Luciani il Tirreno cosentino potrà contare su una figura forte che ha mostrato nel tempo e con i suoi diversi impegni capacità tanto professionali quanto politiche.

“Non posso che esprimere grande soddisfazione per queste elezioni provinciali, sia per l’affermazione del partito sia come neoeletta nel consiglio - afferma Luciani. La Provincia se pur ridimensionata nelle proprie funzioni rimane, soprattutto per Cosenza, uno dei maggior enti di prossimità”. Ed ha aggiunto: “Rispondere a tutte quelle che sono e saranno le esigenze e le istanze di una realtà vasta come il tirreno cosentino sarà un impegno che adempierò con umiltà e con grande dedizione, così come ho continuato a fare in questi anni durante la mia attività politico-amministrativa. Si avvia così un percorso nuovo fatto di uomini e donne che credono nei valori della libertà e dell’autonomia, per questo sono a disposizione di chi votandomi ha creduto in me ma, in virtù di quegli stessi valori, di tutti coloro che credono nelle istituzioni democratiche”. Nella chiusa i ringraziamenti anche al Partito: “Non posso che essere grata a chi ha sostenendo la mia candidatura, all’Onorevole Andrea Gentile e alla consigliere regionale Katya Gentile, che mi hanno da subito mostrato fiducia. Un grazie a Forza Italia, che oggi rappresento anche in seno al consiglio provinciale, e che attraverso il grande lavoro del Presidente Occhiuto sta imprimendo, benché a pochi mesi dalle regionali, un cambio di rotta generale e un’accelerata in ogni settore, di cui la Calabria non soltanto ha bisogno ma merita. Sono sicura - chiosa - che questi anni saranno davvero gli anni della svolta”.

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail