L’assemblea dei soci di Scalea Europea ha ratificato l’avvicendamento alla presidenza dell’associazione affidandola a Micaela Prospato.

Dopo le dimissioni dalla carica di Giacomo Perrotta eletto Sindaco di Scalea nella tornata elettorale del 20 e 21 Settembre scorso, facendo seguito alle regole statutarie, l’associazione Scalea Europea ha provveduto ad incaricare il vicepresidente.

Micaela Prospato 30 anni, imprenditrice, è un socio della prima ora di Scalea Europea e vanta anche la candidatura alle elezioni comunali del 2016 con 125 preferenze.

Questa nomina seppur temporanea mi riempie di orgoglio e mi offre la possibilità di mettermi in gioco per la mia città tramite un’associazione che ha già dimostrato grande serietà e capacità di impegno. Abbiamo intenzione di dare dei segnali di continuità nel cambiamento – ha detto la presidente Prospato – perché se è vero che rimangono validi e saldi i princìpi che hanno ispirato la nascita dell’associazione, è vero anche che bisogna seguire un processo evolutivo per la storia della stessa. Andiamo nella direzione già discussa prima della campagna elettorale che è quella di dare un’identità giuridica all’associazione e modulare il regolamento. Abbiamo intenzione – ha spiegato Prospato – di dotarci di una struttura ancora più definita con un direttivo e una assemblea dei soci che siano riconoscibili e registrati regolarmente all’associazione perché è giusto assumersi un impegno concreto e lavorare insieme a persone che effettivamente vogliono proseguire il percorso politico tracciato dalla lista Scalea Europea”.

In questa direzione i prossimi passi saranno la registrazione dell'associazione con identità giuridica, le opportune modifiche al regolamento per stabilire le modalità di elezione del direttivo e la durata delle cariche, dopodiché sarà avviata la campagna di tesseramento che porterà all’indizione delle elezioni del nuovo direttivo.

Considerando il particolare periodo legato all’emergenza Covid che mi auguro possa attenuarsi al più presto, non possiamo definire le tempistiche di questi adempimenti. Certo è che a prescindere da questo percorso di rinnovamento, l’associazione comincerà a lavorare fin da subito al fianco dell’amministrazione comunale e della popolazione. A proposito dell’emergenza Covid mi preme invitare tutti i cittadini a rispettare le disposizioni anticontagio con rigore e serietà per tutelare la salute di tutti e augurare all’amministrazione comunale un buon lavoro consapevole del fatto che anche in questa situazione di emergenza non mancheranno azioni rivolte allo sviluppo della città oltreché alla tutela della sicurezza e della salute pubblica”

Il sindaco di Cetraro, Ermanno Cennamo, ha nominato la nuova Giunta ed ha attribuito le deleghe ai consiglieri.

Il sindaco Ermanno Cennamo, si è riservato le deleghe: attrattori strategici, sanità e infrastrutture.

 

LA GIUNTA

Barbara Falbo è il vicesindaco con deleghe: politiche sociali e della famiglia, politiche per la casa, welfare, agricoltura, caccia e pesca.

Carmine Quercia, assessorato alla crescita con deleghe: Bilancio e programmazione, tributi, personale, polizia locale e protezione civile, mobilità e pianificazione urbanistica, comunicazione e digitalizzazione, grandi eventi.

Tommaso Cesareo, assessorato al decoro con deleghe: ambiente e qualità della vita, servizi cimiteriali, verde pubblico, parche e giardini, manutenzione ordinaria, lavori pubblici e turismo.

Carmen Spaccarotella, assessorato allo sviluppo, con deleghe : attività produttive, Suap, commercio e rapporti con le associazioni di categoria, biblioteche, teatri e musei, beni archeologici, storici e culturali, pubblica istruzione.

Francesco Lanza, assessorato allo sport e gioventù, con deleghe: gioventù, sport, edilizia sportiva, rapporti con l'associazionismo sportivo.

 

DELEGHE AI CONSIGLIERI:

Consigliere Laura Losardo delega a: Mercati e fiera, spettacolo;

Consigliere Carmen Martilotta delega a: Rapporto con le scuole, edilizia scolastica;

Consigliere Lorena Matta delega a: Attività culturali, osservatorio sulla legalità;

Consigliere Cristina Forestiero delega a: Rapporti con l'associazionismo e volontariato, consultorio familiare, devianza giovanile;

Consigliere Giovanna Esposito delega a: Sviluppo e recupero delle periferie;

 

CONSIGLIO COMUNALE
Il sindaco ha convocato il consiglio comunale per il giorno 9 ottobre, alle ore 18.00 in Via L. De Seta (Residenza Comunale) presso la Sala Comunale Don Russo:

All’ordine del giorno

1) esame delle condizioni di eleggibilità e compatibilità degli eletti alla carica di consigliere comunale e giuramento del sindaco.

2) nomina del presidente del consiglio comunale

fonte Miocomune.it

A Belvedere, e precisamente nel centro storico, ci sono difficoltà per i disabili a causa delle barriere architettoniche. Il gruppo di minoranza, Belvedere “Città Futura” lo fa presente al sindaco e ai dirigenti dell’ufficio tecnico attraverso una interrogazione in cui si chiede l’installazione di corrimano. “E’ noto – si legge -che il territorio urbano del Comune di Belvedere Marittimo, è caratterizzato dalla presenza di innumerevoli barriere architettoniche che impedisce e comunque limita gli spostamenti e la fruizione dei servizi in particolar modo alle persone anziane e ai diversamente abili. Il problema è di molto accentuato nel centro storico. Le leggi vigenti in materia, danno la possibilità agli enti locali di operare al fine di eliminare o comunque migliorare l’accessibilità soprattutto nei centri storici alle persone con difficoltà motorie. Un primo passo volto a migliorare detta problematica, potrebbe essere l’installazione di corrimano utili a migliorare la mobilità resa difficile dalla presenza di numerose scalinate.Una richiesta di installazione in tal senso è stata già avanzata, a codesta amministrazione, da una cittadina. Tanto premesso i sottoscritti nella loro qualità chiedono se è intenzione di questa amministrazione, porre in essere, nel breve, opere atte a facilitare gli spostamenti nel centro storico delle persone con difficolta motorie”.

 

Carissime studentesse e carissimi studenti,

vivere il primo giorno di scuola rappresenta sempre una grande emozione e lo sarà ancora di più quest’anno. Un anno scolastico diverso, che segna un nuovo modo di essere a scuola, con necessarie restrizioni ma con tanta voglia di ripartire e di ricominciare un percorso forzatamente e bruscamente interrotto la scorsa primavera, quando le nostre vite e le nostre abitudini sono state stravolte dalla drammaticità di una pandemia che ha messo in ginocchio e fermato il mondo intero.
Così ci siamo trovati all'improvviso a fare i conti con un tempo sospeso e scandito da limitazioni mai vissute prima, da parole come distanziamento sociale, dispositivi di protezione individuale, igienizzanti, con le quali abbiamo dovuto imparare a familiarizzare e convivere. E che vi accompagneranno anche nel nuovo anno scolastico.
Alcuni di voi oggi si affacciano per la prima volta al mondo della scuola o cominciano un nuovo corso di studi, altri invece, continuano il percorso già iniziato.
Dopo i lunghi mesi nei quali la necessità di contrastare il Covid 19 vi ha fisicamente tenuti lontani dalla scuola, finalmente rientrerete in classe, conoscerete o ritroverete i vostri compagni, incrocerete i loro sguardi, i loro sorrisi e sarete accolti dalle premurose attenzioni dei vostri docenti.
Vogliamo condividere con voi le intense sensazioni che vivrete oggi e che porterete per sempre nel cuore e nella vostra memoria. Così come desideriamo esprimervi, ancora una volta, la nostra gratitudine per il comportamento esemplare che avete avuto durante il lockdown, il momento più difficile per tutti. Avete osservato con scrupolo le norme comportamentali per prevenire il diffondersi del virus. Siete stati straordinariamente capaci nell’adattarvi, in brevissimo tempo, a nuovi modi di apprendimento e di studio a distanza. Siamo sicuri che sarete altrettanto responsabili nel corso dell’anno scolastico che sta per iniziare, in cui molte cose non saranno più le stesse e sarà necessaria grande cautela per tutelare la salute sia vostra che degli altri.
L’emergenza sanitaria ci ha cambiato profondamente e ci impone continue sfide. E affinché tutto proceda per il meglio, le istituzioni cittadine, quelle scolastiche e le famiglie dovranno continuare a essere unite e collaborative nell'affrontarle.
Pertanto, vogliamo ringraziare e augurare buon lavoro alla vostra Dirigente, ai docenti, al personale non docente e a quanti con ruoli diversi, pur tra molteplici difficoltà, si impegnano quotidianamente con amore, professionalità e competenza perché la scuola sia sempre più luogo in cui acquisire saperi utili per l’avvenire, apprendere e esercitare diritti e doveri, coltivare valori come il rispetto per se stessi e per la propria comunità.
Rivolgiamo, inoltre, un saluto particolare ai vostri genitori che quest’anno, inevitabilmente, con maggiore apprensione e partecipazione seguiranno il vostro percorso scolastico.
L’Amministrazione Comunale ha lavorato senza sosta per consentirvi, al suono della prima campanella, di trovare edifici scolastici sicuri, con spazi adeguati per riprendere le attività didattiche nella massima tranquillità e sicurezza.
Tutto quello che di eccezionale stiamo vivendo, non deve scoraggiarvi, anzi deve rafforzare in voi la consapevolezza che la scuola è una fondamentale palestra di vita dove intraprendere un affascinante e fondamentale viaggio nella conoscenza e nella convivenza.
Osservate le regole, siate prudenti ma, senza mai perdere la speranza, la gioia e l’entusiasmo di cui sono carichi i vostri anni.
Nel futuro ricorderete la complessa “epoca” del Coronavirus come un periodo che vi ha reso più forti, cittadini migliori che sanno prendersi cura di sé e degli altri.
Infine, vi salutiamo, con le parole pronunciate dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella:“Tutti siamo responsabili, e dobbiamo sentirci tali nei confronti degli altri. Una prova di responsabilità è richiesta anche a voi, cari ragazzi, e sono certo che ne sarete all'altezza. Dai comportamenti di ciascuno dipende la sicurezza collettiva; quella dei vostri genitori, dei vostri nonni. Non c’è una responsabilità superiore che consenta di fare a meno di quella di ciascuno di noi. Dobbiamo andare avanti sapendo che sui sacrifici di oggi costruiamo il futuro”.
Vi auguriamo, allora, un sereno e proficuo Anno Scolastico, da studentesse e studenti della scuola di oggi, da donne e uomini del mondo di domani.
Buon inizio a tutti!

Il Sindaco
Ernesto Magorno

L’Assessore alla Pubblica Istruzione
Francesca Amoroso

Siamo qui per ringraziare i 2.008 belvederesi che, nonostante il delicato momento che stiamo vivendo, si son recati a votare, Domenica e Lunedì 20-21 Settembre, per il Referendum costituzionale sul taglio dei Parlamentari.

Ringraziamo ancor di più chi ha votato SI, ovvero l'81,14%, quello raggiunto oggi è un risultato storico in quanto votato dal 69,64% degli italiani. Torniamo ad avere un Parlamento normale, con 345 poltrone e privilegi in meno. Senza il MoVimento 5 Stelle tutto questo non sarebbe mai successo, del resto tutti i partiti hanno sempre annunciato questa riforma senza mai però portarla a compimento.

Il prossimo step dovrà necessariamente essere l'approvazione di una nuova legge elettorale proporzionale, che sia in grado di favorire la governabilità per garantire risposte rapidi all'esigenze degli italiani, unitamente al taglio degli stipendi dei Parlamentari.

Ringraziamo anche il Deputato Massimo Misiti che, insieme al nostro attivista Gabriele Sangineto, si è prodigato a spiegare le ragioni del SI nel confronto organizzato dall'Associazione culturale “La Riviera” lo scorso 12 Settembre a Belvedere Marittimo.


Meetup Belvedere in MoVimento – Amici di Beppe Grillo 

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail