Il Consiglio Comunale era stato chiamato a discutere sulla riduzione delle tariffe inerenti la raccolta dei rifiuti, una diminuzione permessa dalle normative vigenti che dava ai Comuni una certa flessibilità sulle decisioni da applicare ai cittadini. Una riduzione che avrebbe fatto comunque bene alla cittadinanza, stretta tra tasse e Covid.

E così è stato, ma dopo la discussione al momento del via libera dell’assemblea si è registrata l’astensione dal voto del gruppo autonomo formato da Vincenzo Spinelli, Vincenzo Carrozzino e Stefania Scoglio. L’astensione avrebbe comportato la bocciatura della norma. Per cui i tre hanno deciso di abbandonare l’aula. La minoranza invece si è astenuta e le nuove regole sulle tariffe sono state approvate dalla maggioranza.

Quindi l’apertura sia da parte del sindaco Cascini che da parte dei tre non ha trovato quella convergenza di vedute che potrebbe permettere al sindaco di andare avanti sino alla fine della legislatura.

 

Un'importante presenza a Diamante quella del Presidente dell’INPS, il Prof. Pasquale Tridico che prenderà parte e sarà protagonista di alcune iniziative che si svolgeranno nella Perla del Tirreno domenica 1 agosto. In particolare alle ore 21,30 il Presidente dell'INPS sarà intervistato dal giornalista Davide Vecchi, Direttore del Corriere dell'Umbria, di Siena, di Viterbo, di Rieti e della Sabina. Introduce la serata la giornalista Rossella Pagano. Interverrà per i saluti istituzionali il Sindaco di Diamante, il Sen. Ernesto Magorno. Prima di questa iniziativa il Prof. Tridico prenderà parte, alle ore 21,00, a un altro evento: il vernissage della Mostra “La Grande Pittura del Novecento Italiano”, un evento artistico che si preannuncia di grande valenza e che si svolgerà dall'1 al 15 agosto presso il Centro d'Arte Contemporanea DAC. “Ringrazio il Prof. Tridico per la sua disponibilità a essere ancora una volta ospite nella nostra Città e sono certo che durante l'incontro di domenica sera saranno affrontati temi di grande rilevanza ed interesse per tutti coloro che ascolteranno”.

È stato convocato per domani, venerdì 16 luglio, il Consiglio Comunale con all’ordine del giorno “l’approvazione del piano economico e finanziario del servizio di gestione dei rifiuti per l’anno in corso e la successiva rimodulazione delle tariffe TARI per l’anno 2021”.

Si tratta di una seduta importante perché vedrà per la prima vota la riduzione delle tariffe. La Tari è la tassa relativa alla gestione dei rifiuti, che va a coprire i costi del servizio di raccolta e di smaltimento. La riduzione interesserà anche quelle aziende che non hanno prodotto profitto a causa della pandemia Covid.

L’entrata in vigore della Tari ha sostituito le precedenti Tariffa di igiene ambientale (TIA), la Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU) e il Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES).

 

Venerdì 16 luglio, presso la sede del Museo del tempo e dell’amore (centro storico) si è riunito il Consiglio comunale con all’ordine del giorno l’ approvazione del Piano economico finanziario (Pef) del servizio di gestione dei rifiuti urbani per l’anno 2021 e la determinazione delle tariffe Tari per l’anno 2021.

Dopo un’approfondita discussione sui dati tecnici ritenuti non congrui con gli anni precedenti, su richiesta del gruppo autonomo di maggioranza, è stato deciso il rinvio dei due punti all’ordine del giorno al prossimo Consiglio Comunale.

Ad inizio seduta, il consigliere capogruppo del gruppo autonomo di maggioranza Vincenzo Spinelli, ha presentato al Sindaco dott. Vincenzo Cascini due interrogazioni urgenti riguardanti il perfezionamento dell’acquisto del castello e circa i disagi che lamentano i cittadini residenti nelle contrade interessati dal servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta.

Sulla questione castello il Sindaco ha dichiarato che il decreto di € 240.000 che la Regione Calabria ha assegnato al comune di Belvedere M.mo non può essere utilizzato per l’acquisto del restante terzo del castello in quanto trattasi di somme finalizzate alla messa di sicurezza di strade, ponti, viadotti nonché per interventi sulla viabilità e sui trasporti anche con finalità di ridurre l’inquinamento ambientale.

 

Difficile se non impossibile “Dettar leggi” quando non hai il potere per farlo, difficile se non impossibile tentare di ricompattare e proseguire il “Cascini 1”, difficile se non impossibile dar seguito a quel progetto elettorale in cui si è creduto e si crede ancora ma che troppe volte, a fronte di vane rassicurazioni, è stato disatteso!

Il neo gruppo, osserva, ascolta e DA’ VOCE alle necessità, alle lamentele, della gente ….ai CITTADINI TUTTI, e TENTA di dare indirizzi, suggerimenti per non tradire quel mandato conferito circa 2 anni fa!!

All’elettore, al cittadino, non interessa se il non fare o il far male sia dettato da volontà, paura o altro, non interessa la motivazione insomma, qualunque essa sia, se personale, di inesperienza, incapacità, etc,! Interessa, -come è giusto che sia- la SOLUZIONE!! Il RISULTATO!

Non si può negare che dall’inizio del mandato, ci siano state interminabili e dibattute riunioni nelle quali ogni volta si è cercato di improntare l’azione verso un indirizzo comune. Un buon governo è sicuramente basato su di un equilibrio, ma l’equilibrio si deve raggiungere sui fatti e non sulle parole! Una riunione diventa proficua, quando la soluzione prospettata rappresenta la decisione democraticamente più convincente che soprattutto non viene poi sovvertita secondo il disegno di chi ha il potere per farlo!

Le questioni sollevate -delle quali il Neo gruppo è fermamente convinto-, e per le quali il Sindaco dice essersi attivato, necessitano una risposta immediata!

La Determinazione del Responsabile dell’Ufficio – Settore Ufficio Tecnico LLPP – Manutentivo, n. 106 del 9.6.2021, avente ad oggetto l’ampliamento del servizio porta a porta della raccolta differenziata, presenta -ad avviso di chi scrive- diversi profili di illegittimità oltre a rappresentare un aggravio per le tasche dei cittadini, nonché neanche la più consona a risolvere il problema rifiuti nelle contrade secondo le modalità e la tempistica prospettata e deve pertanto essere revocata e/o annullata. Inoltre, il Neo gruppo insiste per un controllo attivo del rispetto del contratto e sulla conseguente adozione di ogni opportuno provvedimento avverso inadempienze della ditta aggiudicataria del servizio di igiene ambientale.

Del pari abbiamo più volte sollecitato la risoluzione per inadempimento contrattuale della Traffic srl, stante le palesi violazioni in cui la stessa è incorsa e che sono state segnalate.

Non risulta accettabile un ulteriore ritardo sul PSC per il quale, il Neo Gruppo ha richiesto di convocare un consiglio nel breve termine.

La pulizia e manutenzione delle strade richiedono tempestività ed efficienza più volte sollecitate e per le quali a più riprese abbiamo richiesto si dia particolare attenzione anche nella redazione del prossimo bilancio preventivo.

L’illuminazione pubblica, ormai quasi ad intermittenza, non può permettersi ulteriori ritardi, rappresentando uno dei biglietti da visita del Paese, come pure il Piano spiaggia che di certo era da ultimare prima dell’inizio della stagione estiva!

Questi ed altri i temi, le problematiche alle quali, in un’ottica collaborativa si da voce e si tenta di dare indirizzi e per i quali la volontà decisionale spetta ad altri Colleghi, i quali su scelta del Primo cittadino formano la Giunta, e unitamente allo stesso hanno quel potere di dare un impulso diverso all’attività amministrativa.

Si ribadisce che alcuna richiesta di assessorato è mai stata avanzata da parte dei sottoscritti consiglieri comunali, che continuano a ribadire la volontà di partecipare attivamente alle determinazioni dell’Amministrazione, dando dunque seguito nei fatti alle riunione presenziate, diversamente, continueremo nel nostro percorso dando voce ai nostri progetti mediante l’unica forma concessa: IL CONSIGLIO COMUNALE con l’unico e precipuo obiettivo dell’interesse supremo del CITTADINO e del nostro PAESE.

Continueremo a stimolare un’azione amministrativa più adeguata consapevoli delle conseguenze ma anche nella certezza di non tradire l’elettore scegliendo di non restare in silenzio!

Vincenzo Spinelli

Vincenzo Carrozzino

Stefania Scoglio

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail