Avevano deciso di ricordare il giocatore della Juventus Silvio Longobucco con un minuto di silenzio, il Real Verbicaro e la Nuova Grisolia Calcio, nella partita di seconda categoria. E invece si sono visti recapitare dopo qualche giorno cinquanta euro di multa «per avere, nonostante il diniego dell'arbitro perché sprovvisti di prescritta autorizzazione, effettuato un minuto di raccoglimento a inizio gara». Lo riporta il sito di LaCNews24, con un articolo a firma di Francesca Lagatta. Il provvedimento disciplinare è stato deciso dalla delegazione distrettuale di Rossano della Federazione Italiana Giuoco Calcio - Lega Nazionale Dilettanti.

La gara tra le due squadre si disputa il 3 aprile scorso sul campo verbicarese. L'ex calciatore scaleoto si è spento da meno di ventiquattro ore e amici e conoscenti vogliono omaggiarlo sul campo da calcio. Ma qualunque decisione deve essere preventivamente autorizzata e, visti i tempi brevi, l'autorizzazione non c'è. Così i calciatori si assumono la responsabilità del gesto. Di comune accordo, come accadrebbe di consueto in questi casi, decidono di aggirare la regola e osservare il minuto di silenzio in concomitanza con il fischio di inizio, ufficialmente a partita già cominciata. In campo e sugli spalti la commozione è tanta. Silvio Longobucco ha rappresentato la migliore Calabria nella massima serie calcistica, giocando e vincendo con le squadre più forti del campionato. Per la sua terra è stato un punto di riferimento come sportivo e come uomo fino alla fine dei suoi giorni e la sua morte, per chi lo ha conosciuto, è un pugno allo stomaco.

Qualche giorno più tardi, precisamente il 7 aprile, le due squadre si vedono recapitare il provvedimento disciplinare in un comunicato ufficiale: cinquanta euro di multa ad entrambe le squadre per aver osservato il minuto di silenzio. «Si tratta di una cifra irrisoria, ma la presa di posizione dà fastidio. Ciò che è accaduto è illogico». Ne è convinto Giuseppe Bellusci, consigliere comunale di Grisolia, con delega allo Sport, e calciatore della squadra Grisolia Calcio. «Non è accettabile - continua - essere così zelanti e puntigliosi in una situazione del genere. Siamo sempre per il rispetto delle regole e della figura arbitrale e ritengo che stavolta il rispetto sia mancato da parte loro - dice ancora, riferendosi alla Lega Dilettanti calabrese - ed era giusto farlo sapere».

 

Torna alla vittoria il Basket Belvedere dopo lo stop della settimana scorsa. Espugna Rossano con il punteggio di 71-86. Belvedere è privo del capitano Andrea Perrone, a referto per onor di firma, di Carbone, Barone e Nicolaio. I giovani di Rossano partono forte e si portano subito avanti nel punteggio grazie ai canestri di Di Vincenzo e La Fossa. Belvedere prova a reagire con Vincenzo Perrone, Arnone e Campagna riuscendo a chiudere il primo quarto 20-15.
Nel secondo quarto Belvedere prova a scappare, con un incontenibile Vincenzo Perrone che arriva ripetutamente al ferro, con due triple di Campagna e presente sui due lati del campo e ancora con un ottimo Arnone che sotto canestro fa la voce grossa. La seconda frazione si chiude con gli ospiti avanti 32-39. Dopo un terzo quarto equilibrato che vede gli attacchi vincere sulle difese Di Vincenzo da una parte e Guida dall’altra, si arriva all’ultimo quarto sul punteggio di 55-63. L’ultimo quarto si apre con un canestro di Sangregorio e uno di Paolo Perrone che cercano di scrollarsi Rossano di dosso, ma Di Vincenzo e Calabrò non mollano e Rossano prova a rientrare. Quattro penetrazioni vincenti di Vincenzo Perrone e due triple di Campagna chiudono la partita sul punteggio di 71-86. Per Rossano doppie di Di Vincenzo, Aversente e Calabrò, per Belvedere Vincenzo Perrone, Campagna e Guida.
Partita corretta e buona cornice di pubblico sugli spalti.

Asd Murialdina Rossano 71
Unieuro Basket Belvedere 86

ROSSANO: Di Vincenzo 33 , Aversente 14, Curia 2, La Fossa 6, Calabrò 10, Caruso 6, Ruffo, Russo, Avolio n.e..
Coach: Saccone

BELVEDERE: Campagna 16, Arnone 8, Sangregorio 2, Guida 16, Perrone P. 7, De Luca 2, Forte n.e., Perrone V. 33, Orlando 2, Sbarra n.e., Perrone A. n.e., Benuzzi,.
Coach: Perrone

Classifica

Cus Cosenza 12

Belvedere 8**

Bim Bum Rende 6*

Paola 4**

Murialdina 2

 

 

Il Trofeo del Centenario del Giro d'Italia sarà consegnato dall'amministrazione comunale di Palmi a quella di Scalea, oggi domenica 20 marzo 2022. Dopo aver illuminato di rosa Torre Talao, simbolo della cittadina rivierasca, prendono il via le iniziative legate all'arrivo della sesta tappa della 105esima edizione della Corsa Rosa: la Palmi - Scalea Riviera dei Cedri, in programma giovedì 12 maggio 2022. Domenica prossima, primo appuntamento, dunque, con passaggio di consegna ed esposizione nella Villa Comunale, a partire dalle 12, del trofeo celebrativo realizzato in occasione dell'edizione numero 100. Il Trofeo del Centenario arriverà a Scalea dopo aver percorso idealmente il tragitto da Palmi e scortato dalla squadra ciclistica Terùn che, per l'occasione, indosserà una livrea rosa studiata appositamente per omaggiare il Giro.

Al pomeriggio di domenica, dalle 16 alle 20, il trofeo sarà esposto in Piazza Gregorio Caloprese, ai piedi del centro storico cittadino, per dare a tutti l'opportunità di ammirarlo e iniziare a vivere le emozioni della Corsa Rosa.

“Siamo orgogliosi per questo grande evento – commenta il sindaco di Scalea, Giacomo Perrotta – che renderà la nostra città e tutta la Riviera dei Cedri protagoniste al prossimo Giro d’Italia 2022. È certamente una straordinaria occasione per accogliere campioni provenienti da tutto il mondo e promuovere il nostro territorio. Il Giro – aggiunge – non è solo corsa sportiva, ma anche un viaggio nei paesaggi, nel territorio, nelle comunità”.

Alle dichiarazioni del primo cittadino fanno da eco quelle di Giancarlo Formica, presidente del consorzio ECOtur, che è promotore dell'iniziativa in collaborazione con enti pubblici patrocinanti.

“Determinati obiettivi – dice – si perseguono solo con unità d'intenti, visione comune e un pizzico di intraprendenza. Per raggiungere questo prestigioso traguardo è stata fondamentale la sinergia tra Comune di Scalea, Parco nazionale del Pollino e Regione Calabria, che ringrazio”.

foto trofeo senza fine: Antonio Abbruzzese 3204226337 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In riva al Tirreno da Scalea a Napoli: la tappa del prossimo Giro d'Italia Palmi – Scalea Riviera dei Cedri si mette in mostra grazie a iniziative dalla forte valenza turistica.

È infatti iniziata a pieno ritmo la promozione della sesta tappa della 105esima edizione della Corsa Rosa, in programma il prossimo giovedì 12 maggio 2022, grazie all'iniziativa di ECOtur con la collaborazione di Regione Calabria, Parco nazionale del Pollino e Comune di Scalea.

Domenica 20 marzo 2022, è giunto in città il Trofeo del Centenario per il passaggio di consegne dall'assessore al Turismo di Palmi, Giuseppe Magazzù, al sindaco di Scalea, Giacomo Perrotta, rappresentanti le amministrazioni comunali dei due centri calabresi che ospiteranno rispettivamente partenza ed arrivo della tappa.

Il tragitto dalla Piana alla Riviera è stato idealmente percorso dalla squadra ciclistica Terùn, che ha quindi scortato il Trofeo del Centenario in città. Una volta giunto in Riviera è stato esposto e gli spettatori hanno avuto la possibilità di scattare foto del premio ideato in occasione dell'edizione numero 100, tanto nella Villa comunale quanto in Piazza Caloprese di Scalea.

Fino al giorno prima, la promozione dell'evento sportivo molto atteso in tutto il territorio, è stata effettuata alla Borsa Mediterranea del Turismo. All'importante fiera di settore, giunta alla sua 25esima edizione e organizzata ogni anno alla Mostra d’Oltremare di Napoli, era infatti presente Ecotur, consorzio di operatori turistici della Riviera dei Cedri.

Così, dal 18 al 20 marzo 2021, presso l'area espositiva di 20 mila metri quadrati, all'interno dello stand Calabria, la tappa Palmi-Scalea Riviera dei Cedri è stata propagandata a cospetto di un vasto pubblico, comprendente rappresentanti di tour operators, compagnie aeree e di navigazione, crociere, enti del turismo internazionali, regioni e strutture ricettive.

Proprio al più grande marketplace del Mediterraneo era presente anche l'assessore al Turismo e al Marketing territoriale della Regione Calabria, Fausto Orsomarso, già dall'estate scorsa promotore di Calabria Straordinaria, progetto-quadro di comunicazione strategica e di riposizionamento nazionale e internazionale dell’immagine complessiva della regione.

“Siamo consapevoli dell’importanza di questo evento non solo per la ripartenza della Riviera dei Cedri, ma per tutta la Calabria – ha detto l'amministratore regionale –. Il Giro d’Italia, con la tappa calabrese da Palmi a Scalea, è importante e ci aiuta soprattutto nella diffusione della conoscenza del nostro immenso patrimonio turistico e culturale. In tal senso – ha proseguito Orsomarso – un appuntamento importante per le strategie di promozione del nostro territorio”.

Soddisfatto di questi importantissimi appuntamenti Giancarlo Formica, presidente di ECOtur, consorzio da tempo impegnato nella promozione del territorio e nel suo sviluppo.

“In questi mesi – ha detto – abbiamo lavorato per promuovere la Calabria come destinazione cicloturistica, prestando particolare attenzione alla Riviera dei Cedri e al Parco nazionale del Pollino.

Per questo motivo abbiamo approntato una serie di proposte turistiche ed escursionistiche capaci di intercettare la crescente domanda di cicloturisti e offrire loro una nuova destinazione, ricca di itinerari fantastici che collegano le splendide coste della Riviera alla montagna del Parco e che li porteranno alla scoperta di ambienti incontaminati e di paesaggi mozzafiato, dell'ospitalità dei borghi interni e del fascino delle spiagge e delle coste calabresi”.

Sarà consegnato dall'amministrazione comunale di Palmi a quella di Scalea domenica 20 marzo 2022 il Trofeo del Centenario del Giro d'Italia. Dopo aver illuminato di rosa Torre Talao, simbolo della cittadina rivierasca, prendono il via le iniziative legate all'arrivo della sesta tappa della 105esima edizione della Corsa Rosa: la Palmi - Scalea Riviera dei Cedri, in programma giovedì 12 maggio 2022. Domenica prossima, primo appuntamento, dunque, con passaggio di consegna ed esposizione nella Villa Comunale, a partire dalle 12, del trofeo celebrativo realizzato in occasione dell'edizione numero 100. Il Trofeo del Centenario arriverà a Scalea dopo aver percorso idealmente il tragitto da Palmi e scortato dalla squadra ciclistica Terùn che, per l'occasione, indosserà una livrea rosa studiata appositamente per omaggiare il Giro. Al pomeriggio di domenica, dalle 16 alle 20, il trofeo sarà esposto in Piazza Gregorio Caloprese, ai piedi del centro storico cittadino, per dare a tutti l'opportunità di ammirarlo e iniziare a vivere le emozioni della Corsa Rosa. “Siamo orgogliosi per questo grande evento – commenta il sindaco di Scalea, Giacomo Perrotta – che renderà la nostra città e tutta la Riviera dei Cedri protagoniste al prossimo Giro d’Italia 2022. È certamente una straordinaria occasione per accogliere campioni provenienti da tutto il mondo e promuovere il nostro territorio. Il Giro – aggiunge – non è solo corsa sportiva, ma anche un viaggio nei paesaggi, nel territorio, nelle comunità”. Alle dichiarazioni del primo cittadino fanno da eco quelle di Giancarlo Formica, presidente del consorzio ECOtur, che è promotore dell'iniziativa in collaborazione con enti pubblici patrocinanti. “Determinati obiettivi – dice – si perseguono solo con unità d'intenti, visione comune e un pizzico di intraprendenza. Per raggiungere questo prestigioso traguardo è stata fondamentale la sinergia tra Comune di Scalea, Parco nazionale del Pollino e Regione Calabria, che ringrazio”.

 

per proseguire la lettura
Inserisci la tua mail